Nuove costruzioni a due passi dal mare di Marina di Grosseto
Lavoro: In corso

Siamo ai blocchi di partenza con il nuovo progetto che prevede la realizzazione di nuovi appartamenti a due passi dal mare, ottimi per investimento o per trascorrere le vacanze con la famiglia. Marina di Grosseto si riconferma la meta ideale. Il progetto prevede la realizzazione di 4 palazzine, di piccole dimensioni, con tipologie di appartmenti che spaziano dai bilocali ai trilocali, con giardino esclusivo o ampie terrazze e posto auto esclusivo a pertinenza dell'immobile. La posizione è strategicamente perfetta e tale da permettere la giusta privacy e la giusta tranquillità, essenziale nei giorni di vacanza, senza rinunciare alla possibilità di avere tutti i servizi a "portata di mano", e di raggiungere il mare in pochi passi. Il risparmio enegertico verrà rispettato in tutte le sue forme cosi come verrà curata l'acustica dell'appartamento. Qui di seguito l ospecifico dell'intervento, dalle strutture portanti fino agli impianti

  1. Per le strutture portanti
    1. Fondazioni: platea in cemento armato (addittivato con prodotto impermeabilizzante), vibrato gettato completamente in opera con resistenza caratteristica minima R’bk 250 Kg/cmq.;
    2. Vespaio areato con igloò per eliminazione umidità di risalita
    3. Struttura di elevazione: sarà una struttura intelaiata formata da lame, pilastri, travi (sia a spessore che ricalate), solette in spessore di solaio anche a sbalzo, rampe di scale interne ed esterne, gronde, in c.a. vibrato gettato in opera con resistenza minima R’bk 300 Kg/cmq.;
    4. Solai dei piani e Copertura: in laterocemento con pignatte interasse cm. 50 e travetti tipo Bausta, e successivo getto di completamento in c.s. con rete di collegamento e cordoli di irrigidimento.
  2. Opere murarie
    1. Tamponature esterne: in muratura con blocco ditta PAVER serie Super termico BT36 o ditta TOPPETTI B38, entrambi fonoisolanti e termici. La parete centrale sul fronte e quella lato Sx, come previsto dal prospetto, saranno con mattoni faccia vista tipo pietra.
    2. Pareti divisorie tra gli appartamenti: ai piani di abitazione saranno costituiti da parete in muratura con blocco Paver da 25 in calcestruzzo di argilla espansa, fonoisolante e termico o in doppia parete in laterizio/cartongesso con interposto isolante termico ed acustico, il tutto come da indicazioni della D.L.
    3. Pareti interne degli alloggi: saranno realizzate con muratura in foratelle di laterizio dello spessore di cm. 8.
    4. Parapetti delle terrazze e dei balconi saranno realizzati con muratura di mattoni forati Doppi UNI dello spessore di cm. 12, rivestiti con intonaco da esterni.
  3. Impermeabilizzazioni
    1. Terrazze, balconi e canale di gronda: con guaina rinforzata al poliestere dello spessore di mm. 4, con mantelline sulle pareti di cm. 10 o con materiale monocomponente a rullo o a spatola.
    2. Copertura, doppia impermeabilizzazione: guaina rinforzata al poliestere dello spessore di mm. 4 sotto il massetto e a finire, sopra il massetto in pendenza con materiale impermeabilizzante bicomponente rinforzato con fibre.
  4. Intonaci e tinteggiature
    1. Intonaco esterno: sarà eseguito con uno strato di malta per esterni premiscelata a base di calce rifinito con sovrastante materiale tipo Fassa IP10 fratazzato. Nelle linee di giunzione con strutture di c.a. sarà posata una apposita rete in fibra di vetro, onde evitare e prevenire, per quanto possibile, fenomeni di setolatura dell’intonaco.
    2. Intonaco interno: sarà eseguito con malta bastarda, con sovrastante velo di finitura con malta fina;
    3. Tinteggiatura interna: le pareti e soffitti intonacati saranno tinteggiati con pittura murale, traspirante, idrorepellente, colore bianco, tipo liscio;
    4. Tinteggiature esterne: saranno a tinte chiare-terrose realizzate con idropittura, colori a scelta della D.L. secondo le direttive della Soprintendenza di Siena.
  5. La coibentazione termica ed acustica di pareti e pavimenti
    1. La coibentazione delle strutture sarà quella risultante dal calcolo eseguito in base alla Legge n° 10/91 e al DPR 412/93 e successive variazioni, con caratteristiche tali da ottenere la classe “A”:
    2. Copertura: isolamento termico sul solaio di copertura con pannello rigido dello spessore minimo di cm 10 interposto tra due distinti massetti tradizionali in sabbia-cemento.
    3. Infissi esterni: avranno vetri camera di maggior spessore con un coefficiente di trasmittanza minimo U= 1,5 per un maggior isolamento termico come richiesto per ottenere la classe “A”+++.
    4. Strutture in c.a. esterne: l’isolamento termico sarà eseguito in facciata con la posa in opera di pannello termico, autoportante dello spessore minimo di cm. 8.
    5. L’isolamento acustico, per attenuare il passaggio di rumore tra pavimento e soffitto degli ambienti sottostanti, sarà eseguito nel rispetto delle Leggi vigenti, con le seguenti caratteristiche:
    6. Isolamento sotto pavimento sotto tramezzature: sarà eseguito con l’impiego di materassino idoneo per l’isolamento acustico spessore mm.8 risvoltandolo sulle pareti per evitare contatti con il pavimento e tramezzature.
    7. Isolamento delle tubazioni di scarico: saranno isolate mediante la posa in opera di tubazioni pesanti fonoassorbenti.
    8. Infissi esterni: avranno vetri doppi di maggior spessore e doppie guarnizioni per ridurre al minimo i rumori provenienti dall’esterno con un abbattimento acustico di 41 decibel.
    9. Strutture in c.a. del vano ascensore: saranno rivestite con lana di vetro da cm.4 di spessore.
  6. Impianti
    • L'impianto idraulico sarà eseguito con tubazioni sottotraccia in polipropilene tipo FUSIOTERM, coibentate per acqua calda, con opportuni rubinetti di arresto e con tubazioni interrate in polietilene PN10 di adeguati diametri; gli scarichi verticali e orizzontali saranno eseguiti con tubazioni in plastica tipo "Nicoll", collettori di scarico in PVC spessorato.

      Ogni appartamento sarà dotato di:

      - attacco e scarico per cucina, lavastoviglie e lavatrice;

      - attacco-scarico compreso di pila 45x45 e rubinetti acqua fredda e calda;

      - produzione di acqua calda mediante pompa di calore con boiler l.t80 installato nella terrazza;

      - bagno: piatto doccia in porcellana 70x90; lavabo a colonna, bidet e vaso a filo parete ditte Pozzi Ginori Fantasia2, Globo Grace, Galassia M2, Dolomite Cristallo, Ideal Standard Gemma; rubinetti miscelatori cromato Ideal Standard Ceraplan, Frattini Tuingo o simili.

      Il posizionamento della colonna di scarico e dei relativi sanitari sarà a scelta della D.L. anche in considerazione del progetto per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

    • Impianto riscaldamento-condizionamento sarà del tipo singolo per ogni alloggio, mediante POMPE DI CALORE per ogni vano (tre x app.to) completamente indipendenti con telecomandi individuali, ditta MITSUBISHI con potenza risultante dal calcolo termico in classe “A”. Nel bagno sarà installato scalda-salviette elettrico.

    • Impianto di autoclave: sarà condominiale relativo all’intero fabbricato, composto da due elettropompe marca PEDRELLO (o simile) della potenza necessaria a garantire la fornitura per ogni tipo di appartamento fino al piano ultimo, completo di dispositivo autoclave FLUOMAC, serbatoio marca ECOTANKA (o simile) di POLIETILENE serie CV di capacità idonea per n.154 appartamenti, pari a litri 4.000 minimo.

    • Impianto fotovoltaico: sarà garantita, per ogni appartamento con una linea propria ed esclusiva, una produzione di energia elettrica prevista dalle normative vigenti, mediante installazione di pannelli solari fotovoltaici Kw 1,20 per appartamento.

    • L’impianto elettrico dell’edificio, tanto quello dei singoli appartamenti, quanto quello condominiale, sarà realizzato ai sensi delle vigenti normative, sfilabile e sottotraccia, completo d'interruttore automatico differenziale salvavita e scarico a terra realizzato con dispersori a croce posti in pozzetti ispezionabili. Gli interruttori saranno di marca AVE serie BLANC o ABB chiara.

  7. Opere in ferro
    1. Ringhiere: saranno realizzate con elementi in ferro di adeguata sezione, con disegno scelto dalla D.L., verniciate con una mano di antiruggine e due di vernice..
    2. Cancellini di accesso: saranno in ferro verniciato a disegno geometrico semplice scelto dalla D.L. con apertura manuale e elettrica.
    3. Sportelli: i quadri enel, telecom, contatori acqua, da ubicarsi in appositi vani murari, saranno realizzati in alluminio.
  8. Pavimenti e rivestimenti
    1. Tutti i pavimenti, rivestimenti e battiscopa saranno posati a colla, dritti e accostati. I materiali da impiegare saranno di assoluta 1° scelta gres porcellanato, compresa la fornitura di una scorta di mq. 1,00 di mattonelle per ogni diverso tipo di pavimento e rivestimento impiegato, con esclusione di mattonelle-decoro e listelli e/o cornici.
    2. Prezzo di listino dei pavimenti e rivestimenti, 26/28,00 al mq.
    3. Pavimenti : Ceramica Imola Serie Saloon 30x30, Serie Habitat 45x45, Serie Julia 45x45, Serie Ortona 45x45;
    4. Rivestimenti: ceramica Imola Serie Joker e Pavona20x30, Serie Nordkapp,Capri,Blown 20x40, Serie Land 30x60.
    5. Battiscopa: lungo le pareti non rivestite, sarà posato in opera un zoccoletto battiscopa in legno e/o in ceramica coordinato con pavimenti. Nel caso di battiscopa in ceramica, lo stesso sarà posato a colla su intonaco, accostato e stuccato, con eccezione della parte a contatto con il pavimento, secondo le disposizioni per l’abbattimento dei rumori.
    6. Soglie e davanzali: finestre, porte finestre e portoncini : in travertino dello spessore di cm. 3.
    7. Scale: lastre in travertino, spessore di cm. 3 per le pedate, di cm. 2 per le alzate e di cm. 1,5 per le zampette.
    8. Pavimenti esterni: gres porcellanato a scelta della D.L. antigelive e antiscivolo, dimensioni 15x15.
  9. Infissi
    1. Infissi esterni: finestre e portefinestre saranno di tipo omologato, monoblocco con avvolgibile, con certificato di tenuta all’acqua,aria e vento, nella essenza PVC, profilo Aluplast, cinque camere, bianco effetto legno,con doppia guarnizionee vetro camera termico additivato con spessore: 44.1am+cal.15+argon/ BE+33.1, trasmittanza U=1,5 e abbattimento rumore 41 db., maniglia in alluminio anodizzato.
    2. Portoncino d’ingresso: sarà blindato con pannello pantografato, compreso di pomolo esterno, spioncino e grandangolo;
    3. Porte interne: saranno del tipo tamburato a disegno semplice con pannello interno, essenza in noce tanganica e noce chiaro, oppure laccate, ditta COCIF modelli Imperiale e Antares, oppure tutti i modelli linea laminati della Scrigno e/o Garofoli con tutte le tinte; serramenta a calamita, guarnizioni e coprifilo a incasso.
  10. Impianto di ascensore
    1. Il fabbricato sarà dotato di impianto ascensore, del tipo elettrico a basso consumo, porte automatiche, corrimano e specchio fornito dalla “SAG ascensori” di Gargiolli Mirco, della Schindler modello hi flex
  11. Impianto smaltimento acque bianche e nere
    1. L'impianto di smaltimento delle acque fecali e domestiche - Sarà costituito da diramazioni di collegamento (scarico bidet, vaso, lavello, vasca o doccia) tipo Nicoll, collettori di scarico in pvc spessorato diametro mm. 90/100 (bagni) e mm. 80 (cucine), pozzetti di ispezione lungo le canalizzazioni interrate e al piede delle colonne verticali. L’impianto verrà completato con la colonna di ventilazione, per ogni colonna di scarico verticale (stesso diametro), che fuoriuscirà dall’estradosso del tetto.
    2. L'impianto di smaltimento di acque bianche meteoriche sarà costituito da canala di gronda in c.a. appositamente impermeabilizzata, i discendenti saranno parte in pvc, con pozzetti d'ispezione al piede del pluviale, ricadenti nei giardini in cemento vibrato prefabbricato o in muratura.
    3. Le fognature: le canalizzazioni orizzontali saranno realizzate con tubazione in PVC spessorato, diametro secondo le necessità, pezzi speciali di qualsiasi tipo, transiteranno anche nei giardini privati, raccogliendo attraverso pozzetti di ispezione, tutte le colonne di scarico verticale, convogliandosi verso la fognatura comunale, secondo le specifiche normative tecniche comunali.
  12. Sistemazioni esterne
    1. Saranno eseguite tutte le opere necessarie per l’ottenimento del certificato di abitabilità con le seguenti precisazioni:
      • la delimitazione dei giardini privati sarà costituita da paletti in ferro zincato plastificato e rete metallica plastificata a maglia rigida (h=mt. 1,40)
      • Giardino app. p.terra: sistemazione con riporto e stesura di terra pulita;
      • Vialetti: saranno pavimentati con betonelle in cemento con colori a scelta della D.L., poste su sottofondo in pietrisco con intasamento di moniglio.
      • Il fabbricato sarà reso funzionante mediante le canalizzazioni Enel, Telecom e Acquedotto, con i necessari pozzetti d’ispezione, secondo le istruzioni impartite dal Comune e dai vari enti erogatori dei servizi.

Scarica il capitolato completo al seguente link: FC CAPITOLATO BASE Marina PDF

Richiedi un preventivo gratuito:
Autorizzo al trattamento dei dati personali (legge n. 196/2003)
invia